Tu sei qui

Funerale laico

Il funerale laico o civile è la funzione che si sostituisce a quella religiosa, quando il defunto non abbia alcun credo o abbia espresso la volontà di non avere un rito canonico.

La struttura più classica della cerimonia laica si compone di 5 passaggi:

  1. Introduzione
  2. Riflessioni sulla vita e sulla morte
  3. Elogio del defunto
  4. Momento di raccoglimento
  5. Discorso di chiusura.

In realtà non c’è una regola che stabilisca come debba essere svolto un funerale laico. Il rito viene generalmente svolto nel luogo dove è allestita la camera ardente ed è anche per questo che le Sale del Commiato stanno avendo un incremento su tutto il territorio nazionale. In questi luoghi è possibile raccogliersi per dare l’ultimo saluto al proprio caro con discrezione, scegliendo eventuali letture e musiche che ricordino il defunto o che gli erano particolarmente care.

Un rito civile può consistere in un semplice ma significativo saluto da parte di familiari e amici che possono a turno esprimere il proprio commiato, oppure, come sta accadendo sempre più spesso, affidandosi alla figura del celebrante laico.  

Il ruolo del celebrante è molto importante: parla con i familiari e acquisisce informazioni sul defunto per stabilire il tono da dare alla funzione e preparare un discorso, in accordo con la famiglia.

E’ fondamentale che il rito civile avvenga nel pieno rispetto delle volontà del defunto, omaggiandone la sua memoria. La Sala del Commiato Gatti, con i suoi spazi riservati e discreti, si presenta come soluzione ottimale per venire incontro alle esigenze di chi non intende avere un funerale religioso.